venerdì 25 marzo 2016

[Svezzamento] Torta di Pasqua umbra al formaggio per bambini

Questa è una Torta di Pasqua al formaggio speciale, perché fatta su misura dalla Nonna Silvana per la personcina più importante della famiglia! 

Per Jacopo, questa, è la seconda Pasqua: nella prima aveva 1 giorno e Nonna Silvana non ha potuto fare granché; adesso che ha quasi un anno, invece, può finalmente mangiare pressoché tutto! Non ha però ancora assaggiato gli albumi e può mangiare parmigiano molto stagionato e cibi con poco sale. 
Così Mamma Cuoca ha modificato un po' la ricetta e ieri sera ha sfornato la prima torta di Pasqua al formaggio, con annessa biccicuta, di Jachy!
Torta di Pasqua al formaggio per Jacopo

La Biccicuta per Jacopo



Torta di Pasqua al formaggio per bambini dagli 8 mesi in su.


Ingredienti per una torta da 700 g e una biccicuta:

500 g di farina di grano tenero tipo "0"

8 tuorli
150 g di Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 bicchiere di latte (o acqua)
1 pizzico di sale
40 g di lievito di birra


Sbattete i tuorli in una ciotola insieme al formaggio grattugiato, ad un pizzico di sale e all'olio.
Sciogliete il lievito nel latte tiepido (o nell'acqua) e aggiungetelo agli altri ingredienti, insieme alla farina. Impastate a mano nella ciotola per alcuni minuti. 
Mettete una parte dell'impasto in una tortiera, che avrete unto con dello strutto, riempiendola per metà. 
Aggiungete un po' di farina all'impasto rimasto, che altrimenti risulterebbe troppo appiccicoso, e formate una bella biccicuta: per fare la bocca usate un pezzo di ciliegia candita o una scorzetta d'arancia e per gli occhi, al posto di due chicchi di pepe nero, Mamma Cuoca ha usato due pistacchi. 
Riempite di acqua calda un pentolino e due bottiglie di vetro e sistemateli vicino alla tortiera e alla biccicuta. Coprite tutto con un telo robusto di cotone, sopra al quale metterete un telo di plastica.
Lasciate lievitare in un luogo tiepido.
Quando l’impasto avrà raggiunto i bordi della tortiera e la biccicuta sarà bella gonfia, infornate a 170°C. Fate cuocere la biccicuta per 15 minuti e la torta per circa 40 minuti.

Grazie nonna, continua così, Jacopo ha gradito moltissimo! 


sabato 5 marzo 2016

La nostra storia raccontata sul Corriere dell'Umbria

Per gli amici vicini e lontani che hanno voglia di leggere la storia della nostra famiglia e della nostra bottega, ecco l'articolo uscito ieri 
sul Corriere dell'Umbria. 

Cliccate sulla foto: si aprirà la nostra pagina su Flickr, lì potrete ingrandirla.

La nostra storia


martedì 1 marzo 2016

Mini corso di cucina: "Torte di Pasqua al formaggio"

Tornano i mini corsi di cucina di Mamma Cuoca! 

Il prossimo sarà sulla "Torta di Pasqua al formaggio"
il 13 marzo alle ore 16.00, presso il Ristorante l'Alberata
Come sempre, il corso è seguito 
da una buoniiiiiissima degustazione! 

Non dimenticate di prenotare, i posti sono limitati.
Vi aspettiamo!

Pasqua


domenica 7 febbraio 2016

Brighelle alla crema di cioccolato

Brighelle

Brighelle


Ingredienti per circa 40 brighelle:

2 dl di acqua
90 g di burro
10 g di zucchero
un pizzico di sale
120 g di farina
3 uova

Per il ripieno:

300 g di mascarpone
3 uova
3 cucchiai di zucchero
100 g di cioccolato fondente

Portate a bollore l'acqua con il burro, lo zucchero e il sale. 
Quando il burro si sarà sciolto, abbassate la fiamma ed unite la farina, mescolando velocemente. Continuate a cuocere per qualche minuto, sempre mescolando, fino a che il composto non si staccherà dalle pareti della pentola. Togliete dal fuoco, lasciate raffreddare leggermente ed unite le uova, una alla volta. 
Trasferite l'impasto nel sac à poche con beccuccio largo e formate, sopra a dei quadratini di carta da forno, dei bignè della grandezza di una noce. Friggeteli in una padella con abbondante olio bollente, insieme alla carta (che si staccherà quasi subito e potrete quindi togliere), finché non saranno dorati.

Per il ripieno, fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e lasciatelo raffreddare.
Frullate il mascarpone insieme ai tuorli e allo zucchero, unite il cioccolato ed infine gli albumi montati a neve, mescolando dal basso verso l'alto delicatamente.
Trasferite la crema in un sac à poche con beccuccio sottile e farcite le brighelle.

Servitele spolverizzate di zucchero a velo o di zucchero semolato.


lunedì 30 novembre 2015

Torta rovesciata ai cachi

Torta rovesciata ai cachi

Ingredienti:

2 cachi non troppo maturi
3 cucchiai di zucchero grezzo di canna 
4 uova
10 cucchiai di zucchero bianco
125 g di mascarpone
un bicchierino da caffè di olio di semi
14 cucchiai di farina
semini di una stecca di vaniglia
1 bustina di lievito per dolci

Tagliate i cachi a fette spesse circa mezzo centimetro. 
Rivestite una teglia con della carta da forno, spolverizzatela con lo zucchero grezzo e disponetevi sopra le fette di cachi, una vicino all'altra, fino a coprire tutto il fondo della teglia.

Separate i tuorli dagli albumi. 
Frullate i tuorli con lo zucchero bianco, aggiungete il mascarpone, l'olio, i semini di vaniglia, la farina e il lievito setacciato. Unite infine gli albumi montati a neve, mescolando lentamente dal basso verso l'alto. 
Versate l'impasto sulle fette di cachi ed infornate a 180 °C per 25/30 minuti.


lunedì 27 luglio 2015

Prugne al naturale

Senza titolo


Il mio primo pensiero oggi sei stata tu, che nelle mattine nuvolose d'estate aprivi tutte le finestre della cucina e con l'aria fresca ti mettevi a preparare qualcosa. Spesso erano pentoloni di marmellata, il soffritto per il sugo, le seppie, che facevi cuocere prima tanto da sole e poi insieme al pomodoro e ai piselli. 
Mi hanno regalato delle prugne, Jacopo si è addormentato fuori e io non sapevo che fare. Mi è venuta voglia di guardare tra i tuoi libri. Scelgo questo, lo apro dove tu avevi lasciato delle viole come segnalibro e, proprio lì, trovo la ricetta per conservare le prugne. 

Senza titolo


Prugne al naturale
dal libro Frutti della terra sotto vetro di Francesca Maria Sole

Ingredienti:
prugne sane, mature ma sode
80 g di zucchero per ogni kg di prugne
vasi a larga imboccatura e a chiusura ermetica

Privare le prugne del picciolo e pulirle bene con un tovagliolo appena umido. Disporle ben fitte nei vasi, versare lo zucchero, spargendolo bene negli interstizi e, senza aggiungere liquido, chiudere i vasi ermeticamente. 
Se questi sono piccoli, sterilizzare per 20 minuti a 80 °C, 25 minuti se grandi. Lasciar freddare i vasi nell'acqua di bollitura.  




giovedì 4 giugno 2015

È questo il bello dei sogni: che qualche volta si avverano!

sogni

9 mesi collage

monkey Jacopino

piedini

Dopo un bel po' di tempo, 
torniamo qui per farvi sapere che ci è successa la cosa più bella del mondo: 
il 4 aprile è nato il nostro Amore dolce, 
con una settimana di anticipo rispetto a quanto previsto 
e con 4,090 kg di ciccetta morbida addosso. 
Oggi compie 2 mesi e il suo peso è quasi raddoppiato! 
Mangia, buon sangue non mente! 

Ci è servito tutto questo tempo per imparare a conoscerci, per scegliere un ritmo che andasse bene per tutti, per riprenderci un po' dalla stanchezza e per vivere questo meraviglioso miracolo rilassati e sereni.  
E forse adesso siamo pronti per tornare a scrivere qui.


giovedì 26 febbraio 2015

La torta del diavolo di Ruth Reichl - #StorieDiCucina

La torta del diavolo di Ruth Reichl


Buon pomeriggio amici! 
Ieri avevo un diavolo per capello e questa ricetta mi ha aiutato a ritrovare la calma. È in uno dei libri della collana StorieDiCucina del Corriere della Sera, quello di Ruth Reichl. Ne esce uno alla settimana, ogni giovedì. 
Noi li stiamo collezionando tutti, non abbiamo resistito! 

La torta del diavolo di Ruth Reichl

Da La parte più tenera di Ruth Reichl

Ingredienti:

1/4 di litro di latte
120 g di cacao
60 g di zucchero bianco
80 g di burro
160 g di zucchero scuro
3 uova
5 cucchiai di panna acida
1 cucchiaino di essenza liquida di vaniglia
230 g di farina
1 cucchiaino e 1/2 di bicarbonato (io ho messo due cucchiaini di lievito in polvere per dolci)
1/2 cucchiaino di sale

Unite insieme il cacao e lo zucchero bianco, versateci sopra il latte caldo e mescolate. Lasciate raffreddare.
Nel frattempo, frullate insieme il burro morbido, le uova e lo zucchero scuro. Aggiungete la panna, l'essenza di vaniglia e il latte al cacao. Unite infine il sale, la farina e il lievito setacciati.

Versate l'impasto in una teglia imburrata del diametro di circa 28 cm e cuocete in forno a 180 °C per circa 25 minuti.

È una torta deliziosa, soffice e quasi impalpabile. Andrebbe farcita e ricoperta con la Glassa dei sette minuti di Ruth, una deliziosa spuma a base di albumi e zucchero - trovate la ricetta nel suo libro La Parte più tenera. Io l'ho accompagnata semplicemente a dello yogurt bianco.

La torta del diavolo di Ruth Reichl


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...