lunedì 24 novembre 2014

Natale al Poggio

Sono proprio felice di aver fatto un sogno e, per una volta, di non averlo chiuso in un cassetto!
Ho sognato di arrivare fino a Grassina, per passare una giornata intera a Natale al Poggio, per riempirmi gli occhi e il cuore di bellezza pura. 

Sono tornata piena di energia e con tanti buoni propositi: creare, tagliare le corde che tengono stretti i miei rami e lasciare molto più spazio ai sogni.

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Abbiamo comprato un grazioso canavaccio e una presina allo stand dedicato a Serena. Non la conoscevo, ma la ricorderò d'ora in poi ogni volta che li userò. Qualcuno sa dirmi chi li ha cuciti? 

Natale al Poggio - Borgo Bottaia


E abbiamo portato a casa anche un quadro bellissimo di Cecilia - Art and Craft, insieme al ricordo del suo dolce sorriso! 

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Natale al Poggio - Borgo Bottaia

Chi di voi ieri era in questo posto magico?


giovedì 13 novembre 2014

Liquore di cotogne, ancora una carezza dopo dieci anni.

Questo Novembre è l'esatto contrario del Novembre dell'anno passato, è pieno di speranza e di voglia di guardare i giorni in faccia, uno per uno, per non dimenticarne neanche un attimo. Porterò i miei piedi in posti scelti con cura e ne conterò i passi per non distrarmi. Altre volte farò scegliere i luoghi solo al loro istinto. E' un Novembre che sa già tanto di Natale, ho in testa biscotti speziati e torte glassate, da preparare e sistemare sopra al banco, desiderando fortemente che regalino a qualcuno pezzetti di pomeriggio sereni. Ho in mente i pacchetti che vorrei fare e i nastrini che vorrei comprare, per avvolgerli lentamente con fiocchi grandi e precisi (che ne dite di questi?). 
E poi le pigne da raccogliere per le ghirlande da appendere ai portoni, le renne bianche da cercare, le cioccolate calde davanti alle lucine, i film che parlando di cucina...

liquore di cotogne


Ho trovato una cosa che non immaginavo di avere: nella credenza in cui teniamo liquori e libri, nascosta dietro ad altre bottiglie, c'era quella del liquore di cotogne fatto dalla nonna Fabiola. Lei amava moltissimo fare liquori che, oltre ad appagare il palato, tornassero utili anche per i malanni di stagione.
Sull'etichetta c'è la sua calligrafia. E' strano, dà gioia e insieme dolore poter ricevere un regalo nuovo da una persona che non c'è più da così tanti anni, capire che ci sarà anche lei in questo Novembre speciale.

liquore di cotogne


Ricetta del Liquore di cotogne
dal libro "Marmellate, Conserve e Liquori" di Suor Germana

Ingredienti:

1 litro di ottima acquavite
7 mele cotogne (solo la buccia)
250 g di zucchero
150 g di acqua

Lavate e sbucciate le cotogne.
In un vaso a chiusura ermetica mettete a macerare le bucce delle mele e la grappa. 
Lasciate il vaso in un luogo fresco per sei settimane, scuotendolo ogni tanto. 
Trascorso questo tempo, fate uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero, lasciandoli cuocere per due minuti dall'inizio del bollore.
Lasciate raffreddare lo sciroppo, poi unitelo alle bucce e all'alcool. Scuotete bene il vaso e filtrate il tutto attraverso un telo di cotone.
Imbottigliate il liquore e tappate.






giovedì 6 novembre 2014

IV appuntamento con Le Giornate della Cucina Popolare e del Cibo da Strada - Umbria


Domenica 9 novembre 

Pranzo presso il Ristorante l'Alberata  
(con camino acceso!)      
E' necessario prenotare entro sabato sera allo 075 8789345



Torta con i ciccioli 

Pane casareccio con coppa di nostra produzione 

Zuppa di ceci con le fette

Baccalà con prugne e uvetta 

Frittelle di pancotto  

Acqua e vino della casa

€ 18,00 a persona

Clicca qui per vedere gli appuntamenti passati.

Non mancare! 

E intanto... rifatti gli occhi con il riassunto dell'ultima giornata!


Torta al testo con farina di granoturco e Fettuccine al sugo con spuntature di maiale
Trippa e Maritozzi

Vernaccia di Cannara


martedì 28 ottobre 2014

Cookies!

cookies

cookies con gocce di cioccolato

Ingredienti:

300 g di farina di grano tenero tipo 0
150 g di zucchero grezzo di canna
50 g di zucchero bianco
170 g di burro
2 cucchiai di amido di mais
1 uovo
una bacca di vaniglia
un pizzico di sale
una bustina di lievito per dolci
pezzetti di cioccolato fondente


Sbattete in una ciotola lo zucchero con il burro morbido, aggiungete l'uovo, i semini di una bacca di vaniglia, un pizzico di sale, la farina setacciata insieme all'amido di mais e al lievito. Per ultimo unite i pezzetti di cioccolato fondente. L'impasto risulterà piuttosto duro.

Prelevate l'impasto con un cucchiaino e schiacciatelo con le dita su una teglia rivestita di carta forno, formando dei biscotti rotondi e piatti, spessi mezzo centimetro.
Cuocete in forno ventilato a 180 °C per circa 10 minuti.







mercoledì 8 ottobre 2014

III° appuntamento con "Le Giornate della Cucina Popolare e del Cibo da Strada", in Umbria!

Tre domeniche: 
28 settembre - 5 ottobre - 12 ottobre

Pranzo all'aperto presso la Bottega Andreani
(o al coperto, in caso di maltempo!)

E' necessario prenotare entro sabato sera, chiamando lo 075 8789345

......

Torta al testo con farina di granoturco
farcita con verdure
e con salumi e formaggi

Fettuccine al sugo con spuntature di maiale

Trippa

Maritozzi con l'uvetta

Vino rosso umbro

Acqua


€ 15,00 a persona


E adesso, 
un collage delle squisite robine che ci siamo pappati la scorsa domenica! 
Dico io: che razza di Mondo sarebbe senza... Mamma Cuoca??

ceci abbrustoliti a pane a lievitazione naturale
supplì
rigatoni con la pajata
salsicce e mazzafegati - verdura cotta e patate
Schiacciata dolce con uva bianca e nera



lunedì 29 settembre 2014

Le Giornate della Cucina Popolare e del Cibo da Strada, in Umbria. Il menu della seconda giornata.


Tre domeniche: 
28 settembre - 5 ottobre - 12 ottobre

Pranzo all'aperto presso la Bottega Andreani
(o al coperto, in caso di maltempo!)

E' necessario prenotare entro sabato sera, chiamando lo 075 8789345


......

Supplì filanti

Bruschette con salsa di fegatini alla maniera umbra

Rigatoni con la pajata

Salsicce e mazzafegati arrosto

Verdura cotta e patate ripassate in padella

Schiacciata dolce con uva bianca e nera 

Vino rosso umbro

Acqua


€ 15,00 a persona

Non mancate! 




giovedì 25 settembre 2014

Le Giornate della Cucina Popolare e del Cibo di Strada, in Umbria. Il menu della prima giornata.


Tre domeniche: 
28 settembre - 5 ottobre - 12 ottobre

Pranzo all'aperto presso la Bottega Andreani
(o al coperto, in caso di maltempo!)

E' necessario prenotare entro sabato sera, chiamando lo 075 8789345



......

Pane, uva e mortadella

Schiacciata con cipolla e salvia

Frittelle di baccalà

Pasta e ceci con musetto di maiale

Bandiera con pane casereccio

Mostaccioli

Pane, ricotta e polvere di caffè


Vino rosso umbro

Acqua


€ 15,00 a persona


Vi aspettiamo, noi e tutte le cose buone di Mamma Cuoca!









mercoledì 3 settembre 2014

E' già Settembre...

Aspettando ogni giorno che Agosto arrivasse, ho anticipato dei lavoretti quasi autunnali, lasciandomi libera per quando l'Autunno arriverà e forse lui gli ruberà il posto.
Ho fatto un quadro e una ghirlanda da mettere nei nostri piccoli appartamenti per le vacanze. Li ho fatti con cose che avevo in casa. Sono facili da realizzare, vi spiego come.

Appartamento Fabiola - residenzelalberata.com
Appartamento Fabiola - residenzelalberata.com

Per il quadro ho usato:

- una cornice in legno, alla quale si era rotto il vetro
- avanzi di stoffa: quella che ho usato per il cuore è uno scampolo che avevo, proprio dello stesso colore della cornice. Quella con le rose è dell'Ikea, presa per rivestire lo sfondo della libreria
- merletti di vario genere, possibilmente in tinta con il resto
- pistola spara graffette 
- spago

Per prima cosa ho ritagliato la stoffa con le rose, lasciandola, su ogni lato, di 1 cm più grande rispetto alle dimensioni della cornice. 
L'ho appuntata sul retro della cornice con la graffettatrice, tendendola bene. Ho messo le graffette piuttosto vicine tra loro, lasciando uno spazio di 1 cm in corrispondenza del gancio, in modo da farci poi passare lo spago al quale ho appeso il cuore.
Ho tagliato due pezzi di merletto beige, lunghi quanto il lato corto della cornice, li ho infilati tra la stoffa e i lati corti e li ho fermati con ago e filo. 
Ho ritagliato due cuori identici nella stoffa beige, li ho cuciti insieme a rovescio con il punto indietro, lasciando aperti circa 5 cm. 
Ho rovesciato il cuore, l'ho riempito con l'imbottitura per cuscini e ho finito di cucire con il punto nascosto il pezzetto rimasto aperto. 
Arrivati qui, il più è fatto! 
Ho infiocchettato il cuore con un merletto beige e amarena, che ho fermato qua e là con qualche punto.
Infine, ho fissato al cuore un pezzo di spago, aiutandomi con un ago da lana, ho fatto passare lo spago nello spazio tra stoffa e cornice in cui non avevo messo graffe e l'ho legato al gancetto.

Appartamento Fabiola - residenzelalberata.com
ortensie

La ghirlanda di ortensie è molto più semplice e veloce! 
Ho usato:

- fiori di ortensia
- una corona per ghirlande in salice, che avevo da Natale
- spago
- tulle

Ho fatto seccare i fiori per qualche giorno all'aria aperta, a testa in giù. Li ho legati con lo spago alla corona di salice e li ho spruzzati con dello spray trasparente acrilico. 
Ho appeso la ghirlanda al muro -  ma è molto bella anche al pomello del portone di casa - con un pezzo di tulle che si abbinava bene al colore dei fiori.

Che ve ne pare? 
Baci a tutti!

ghirlanda di ortensie - Appartamento Anna - residenzelalberata.com


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...