venerdì 3 settembre 2010

Settembre

Vivo l'estate con la paura che settembre arrivi troppo presto...poi arriva, sì...troppo presto, ma quando mi ci trovo mi piace anche più dell'estate! Lo vivo come un mese di riflessione, di opportunità ancora da cogliere, di rigenerazione, di creatività.


Ci siamo fatte trasportare da questo entusiasmo settembrino e alla fine della giornata siamo tornate a casa felici e con qualche oggetto in più...

...uno specchio con cornice in legno e rose dipinte, che metteremo in uno degli appartamenti 
delle Residenze l'Alberata


un cestino da appendere alla parete della Casa del Tè


fiori di stoffa e secchielli di latta


un porta candela con i cuori


Poi siamo stati a casa di Alberto e Concetta. Se si ha bisogno di serenità, quello è il posto giusto in cui andare: davanti alla porta di casa ci sono un centinaio di vasi di terracotta di ogni misura, con piante di ogni tipo, clivie, ortensie, piante grasse, petunie, verdi e fresche. Un po' più avanti c'è l'orto e intorno alla casa tanti alberi da frutto. Per me è già più che sufficiente così, per ritrovare la serenità, ma oltre a questo ci sono loro, due ottantenni che non sentono il peso del tempo che passa e continuano ad alzarsi all'alba  per annaffiare i fiori, zappare l'orto, dar da mangiare alle galline, raccogliere fichi, prugne e...zucche ornamentali! Che sono di una varietà che neanche gli piace molto, ma continuano a spuntare ogni anno e non si può fare a meno di raccoglierle! Ce ne hanno regalate un cesto pieno, di queste zucche, che per le composizioni possono essere utili. Alberto ha tagliato i fiori di ortensia e ne è uscito fuori un bel mazzo, da far seccare.


Parte della frutta per fare la nostra marmellata la prendiamo da loro. Nella foto qui sotto, gli ultimi barattoli fatti:  fichi, prugne, more, banane, melone, bacche di sambuco e cetrioli.

Marmellate

1 commento:

  1. marmellata di banane e di cetrioli?? che spettacolo!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...